18 Giugno 2024
News
percorso: Home > News > ATTUALITA'

Aggressione Dirigente Spinali: pioggia di Solidarietà

11-02-2024 18:10 - ATTUALITA'
Graziella Spinali, dirigente dell’Istituto Comprensivo G. Casoper di Cirò Marina (KR), minacciata e oltraggiata dal padre e dal nonno di un’alunna che, successivamente, hanno aggredito anche i carabinieri della locale stazione, prontamente intervenuti sul posto, la cui presenza ha impedito il determinarsi di ben più gravi conseguenze.

Il tutto per un provvedimento disciplinare nei confronti di un’alunna tredicenne, frequentante la scuola secondaria di I grado, responsabile di gravi negligenze comportamentali reiterati nel tempo; comportamenti per i quali il consiglio di classe ha irrogato la sospensione con l’obbligo di frequenza per lo svolgimento di lavori socialmente utili.

La Vicepresidente della Giunta Regionale Giusy Princi.
“Non è passato, purtroppo, neanche un giorno e mi ritrovo a dover esprimere ancora una volta la mia vicinanza, e quella della Regione, alla comunità scolastica di Cirò Marina e alla dirigente dell’istituto Gian Teseo Casopero, Graziella Spinali, per l’aggressione subita da parte dei familiari di una studentessa. Episodi deprecabili di un fenomeno sempre più in aumento che non si verifica solo in Calabria ma in tutto il Paese e che evidenzia una crisi generalizzata nei rapporti, non solo tra scuole e famiglie, ma anche tra genitori e figli, una crisi generazionale e sociale a tutte le latitudini. Sono comportamenti gravi che richiedono che tutta la società civile venga coinvolta in un sentimento di indignazione profonda, perché sta avvenendo meno quello che è il ruolo educativo della scuola, che ha sempre svolto un'azione civile morale, oltre che culturale”.
È quanto afferma in una nota Giusi Princi, vice presidente con delega all’istruzione della Giunta Regionale della Calabria.
“Come Regione Calabria – ricorda Princi -, insieme al presidente Occhiuto e a tutta la Giunta, abbiamo stanziato 9 milioni di euro per attivare la figura dello psicologo scolastico che avrà il compito di supportare studenti, operatori scolastici e famiglie. Le istituzioni hanno un ruolo importante e determinante. Pertanto, come già manifestato, anche pubblicamente, ai dirigenti delle scuole interessate da aggressioni, andrò personalmente a trovare il personale scolastico coinvolto in queste tristi vicende, non solo per rappresentare la solidarietà ma anche e soprattutto per avviare insieme un percorso e mettere in campo, ognun per il proprio ruolo, azioni che siano in grado di riportare la scuola al ruolo di agenzie educante e formativa che da sempre ha assunto e che dovrà continuare ad assumere anche come motore di sviluppo e di cambiamento”, conclude la vice presidente Princi.

Il Partito Democratico di Cirò Marina.
"La comunità del Partito Democratico di Cirò Marina esprime solidarietà e vicinanza alla Dirigente Graziella Spinali vittima di aggressione all'interno del proprio istituto.
Nulla può giustificare quanto accaduto! Un atto da condannare che merita una risposta ferma e concreta da parte della Politica e delle Istituzioni. Un dirigente che svolge i suoi doveri pubblici non può e deve essere vittima di alcun tipo di aggressione.
Riteniamo assolutamente allarmante e grave il susseguirsi di casi in Italia di intimidazione ed aggressione nei confronti di uomini e donne impegnati nel mondo scolastico. La Politica e le istituzioni hanno il compito di stare vicini al loro operato quotidiano creando più sicurezza e tutela.
Lo sforzo quotidiano del sistema scolastico è quello di accompagnare gli studenti nella loro crescita personale, di formarli anche alla corretta gestione delle relazioni, di coltivare dialogo e confronto. Siamo certi che l'impegno in questa direzione della dirigente Spinali non si fermerà e darà ulteriore forza al patto educativo che ogni giorno la lega agli alunni e alle loro famiglie".

L'amministrazione Comunale di Cirò Marina (Facebook).
Il Sindaco, l’Assessore alla Pubblica Istruzione, Mariagrazia Panebianco e tutta l'Amministrazione Comunale di Cirò Marina, hanno seguito sin da subito e da molto vicino, la spiacevolissima vicenda verificatasi all'Istituto G. Casopero che ha visto come protagonista e vittima, la Dirigente Prof.ssa Graziella Spinali, il personale docente e l’Arma dei Carabinieri con due militari che, prontamente intervenuti, hanno subito un'aggressione fisica.
Appresa la notizia, essendo fuori sede, ho immediatamente sentito telefonicamente la Dirigente per esprimere non solo la mia e la nostra vicinanza e solidarietà, ma il nostro riconosciuto affetto ed incondizionata stima professionale.
Ho, altresì, sentito telefonicamente i Carabinieri di Cirò Marina per esprimere vicinanza all'intera caserma e sincerarmi delle condizioni dei due militari intervenuti.
Ho sinceramente espresso, la gratitudine per il loro, come sempre, tempestivo intervento che molto probabilmente ha evitato il peggio.
Mi sono recato personalmente a scuola per fare visita alla Dirigente Scolastica accompagnato dal Vice Sindaco e dall’Assessore alla Pubblica Istruzione, per esprimere a tutta la comunità scolastica la vicinanza e l'affetto dell'intero Consiglio Comunale.
Sulla scuola, sull'istruzione, sulla sicurezza, in senso più ampio, anche all'interno degli edifici scolastici questa Amministrazione sta facendo tutto quanto è possibile, anche in termini di prevenzione ed inclusione.
Grazie soprattutto al lavoro ed alla professionalità dell'equipe multidisciplinare dei servizi sociali.
Sono infatti decine i progetti e migliaia le ore spese con i ragazzi, con le famiglie, a scuola e nelle attività extra scolastiche, ma evidentemente, non è bastevole, c'è ancora molto da fare e lo faremo!
A partire dal caso di specie!
In ogni modo l'aggressione fisica a due Carabinieri, per di più all'interno di una scuola non può trovare o avere, nessuna giustificazione.
Un gesto da condannare senza se e senza ma!
Un gesto totalmente irrispettoso delle persone e delle Istituzioni.
Ma lasciatemi anche dire, che la nostra comunità è ben altro, molto altro e continueremo a dimostrarlo con i fatti, insieme alle famiglie, con i ragazzi e le ragazze, con le scuole.
Alla Dirigente ed all'intera Comunità scolastica l'invito a proseguire il proprio lavoro con l'impegno, la dedizione e la professionalità sempre mostrata, e sempre improntata al rispetto delle regole ed alla crescita educativa della comunità!

L'Amministrazione Comunale di Cirò (Facebook).
Siamo tutti vicini alla dirigente, le parole del Sindaco Mario Sculco, la violenza non dovrebbe mai entrare nei nostri istituti dove si crea futuro con impegno costante.
La scuola è quel luogo in cui si rafforza l’educazione creando cultura e sapere, siamo certi che la Dirigente Spinali andrà avanti in questa missione con ancor più determinazione e impegno senza lasciarsi intimidire.

L'Istituto Omnicomprensivo Luigi Lilio Cirò (Facebook).
I docenti, gli studenti e il personale ATA dell'Istituto Omnicomprensivo Luigi Lilio Cirò esprimono solidarietà e vicinanza al nostro Dirigente Scolastico, prof.ssa Graziella Spinali Graziella Spinali, per la spiacevole situazione vissuta in questi giorni. A lei va il nostro ringraziamento per guidarci e supportarci quotidianamente con lo spirito di una scuola che costruisce e include, che forma e cura i suoi studenti. A lei va il nostro ringraziamento per averci portato a raggiungere proprio ieri (giorno in cui terminavano le operazioni di iscrizioni per l'a.s. 2024/25) un importante traguardo per la Scuola Secondaria di II grado del nostro Istituto: il prossimo anno gli studenti delle classi Prime che frequenteranno il Liceo I. Adorisio saranno ben 80!

Il Patronato Enapa Caf Confagricoltura Sede Zonale Ciro' Marina (Facebook).
Esprimiamo vicinanza e piena solidarietà nei confronti del Dirigente Scolastico prof.ssa Graziella Spinali e condanna fermamente quanto accaduto . Addolora molto il fatto che si possano ancora perpetrare questi inqualificabili ed ingiustificabili gesti. Ad essere colpito non è la singola persona ma l’Istituzione Scuola, il cui compito è quello di formare il cittadino attraverso il dialogo ed il rispetto delle regole di convivenza civile e democratica ed al cui raggiungimento dovrebbero concorrere tutti i soggetti, comprese le famiglie.

Antonio Aloisio il Presidente del Lions Club Cirò Krimisa (Facebook).
Con grande dispiacere ed indignazione, desidero esprimere a nome mio e dei Soci del Lions Club Cirò Krimisa una ferma condanna nei confronti dell'atto di violenza perpetrato nei confronti del dirigente scolastico dott.ssa Graziella Spinali dell'Istituto Comprensivo Casopero di Cirò Marina.
È inaccettabile che un educatore che dedica le sue competenze ed energie all'istruzione dei nostri giovani sia soggetto a simili comportamenti.
Il Lions Club da sempre si impegna nella promozione dei valori di gentilezza, compassione e servizio alla comunità e sulla base di questi valori non può tollerare né giustificare alcuna forma di violenza.
Il nostro Club dichiara la propria solidarietà al dirigente Graziella Spinali e a tutta la comunità scolastica e garantisce il suo impegno nel sostenere iniziative che promuovano un ambiente educativo sicuro e positivo, un ambiente rispettoso per tutti.
Condanno fortemente quanto accaduto e spero che, tutti insieme, possiamo contribuire a costruire un futuro in cui tali comportamenti siano inconcepibili.

Circolo LaV di Cirò Marina (Facebook).
Solidarietà alla Dirigente Spinali orgoglio del nostro territorio per competenza,umanità, disponibilità ed amore per la sua scuola.
Grazie Dirigente per esserci.

Salvatore Rocca Movimento Forense Crotone (Facebook).
A nome del direttivo e di tutti i soci che rappresento in qualità di Presidente dell’Associazione Movimento Forense Crotone, esprimo vicinanza e piena solidarietà nei confronti del Dirigente Scolastico la prof.ssa Graziella Spinali e condanno fermamente quanto accaduto.

Associazione IndipendenteMente di Cirò Marina (Facebook).
Non possiamo restare in silenzio rispetto all'incivile aggressione subita dalla Dirigente D.ssa Graziella Spinali e dai Carabinieri intervenuti sul posto. Un gesto da condannare con fermezza che impone una seria riflessione sulla necessita' di tutelare il ruolo insostituibile di quello che e' il piu' importante "incubatore di civilta'" assieme alla famiglia naturale. Una societa' sana non puo' non abbracciare con sincera gratitudine coloro i quali operano giornalmente, tra mille difficolta', nell'intento di formare cittadini migliori, pronti ad integrarsi nell'Europa del lavoro, della solidarieta' e della cultura interraziale.
Con sincero rammarico, ci stringiamo attorno alla Dirigente, ai professori, a tutto il personale scolastico ed alle forze dell'ordine, senza dimenticare pero' che nessuno deve restare indietro e che e' necessario invocare un raccordo istituzionale sempre piu' intenso e ragionato, affinche' casi simili possano essere prima intercettati e poi seguiti al meglio dai servizi competenti, nell'interesse del minore ed a supporto delle famiglie che spesso si ritrovano sole, nel loro silenzio, ad affrontare situazioni che richiedono invece un approccio sinergico e plurilaterale.

La F.I.D.A.P.A sez. Cirò Marina (Facebook).
Fidapa Cirò Marina Federazione Italiana Donne, Arti, Professioni, Affari esprime solidarietà e vicinanza alla Dirigente scolastica prof.ssa Graziella Spinali dell' Istituto Comprensivo Casopero di Cirò Marina per quanto accaduto in questi giorni.
La scuola,casa della cultura, della preparazione alla crescita e al futuro,deve essere luogo sacro e pertanto fortemente difesa. E con essa,chi si impegna in modo instancabile e senza risparmi, come la Dirigente Spinali.
Auspichiamo che quanto accaduto resti un fatto isolato ed auguriamo alla nostra Dirigente, di continuare il suo lavoro così egregiamente svolto fino ad ora.


Intervenuto anche il presidente nazionale "Dirigenti Scuola" Attilio Fratta.
“Le minacce e le aggressioni a dirigenti e docenti sono ormai fenomeni che si ripetono con preoccupante frequenza su tutto il territorio nazionale e nelle scuole di ogni ordine e grado”, sottolinea l’associazione DirigentiScuola. “Non possiamo più limitarci ad esprimere la nostra solidarietà alle vittime ma bisogna reagire con determinazione per frenare l’arroganza e la tracotanza di taluni genitori. Questi episodi rappresentano la sconfitta per l’intera comunità scolastica – docenti, dirigenti, personale tutto, genitori, alunni – proprio perché raffigurano la completa negazione dei valori essenziali della scuola”, dichiara il presidente nazionale Attilio Fratta.
“DirigentiScuola è in prima linea con coloro ai quali sta a cuore la tutela della scuola intesa come istituzione fondamentale della società civile. In attesa di rivedere i modelli educativi, il rapporto scuola-famiglia, il ripristino dei concetti di rispetto, il recupero della autorità, ci aspettiamo concreti interventi a tutela del personale, misure immediate di tipo sanzionatorio ma anche risarcitorio, insieme ad una profonda riflessione sull’intero sistema scuola in cui si riversano le conseguenze di un profondo disagio sociale. Accogliamo favorevolmente la disponibilità del ministro Valditara ad introdurre la figura dello psicologo di istituto e al contempo invochiamo interventi efficaci sul fronte dell’inasprimento delle pene e sulla completa rivisitazione delle norme sulla valutazione del comportamento, nella convinzione che al clamore mediatico provocato da questi eventi debbano seguire atti concreti e conseguenziali. Il mondo della scuola non può e non deve essere lasciato solo”.



Fonte: Redazione

Invia i tuoi Comunicati a info@redpost.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Testo dell´informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa Privacy
 obbligatorio
cookie