30 Settembre 2022
News
percorso: Home > News > Cronaca

"Basta psicosi, il carburante non finirà". L'appello su Facebook di Assopetroli

26-02-2022 06:35 - Cronaca
Un appello lanciato su Facebook, un messaggio per tranquillizzare chi in queste ore sta assaltando le pompe di benzina per fare il pieno in Calabria e in tutta Italia: i depositi sono pieni, non ci saranno problemi di approvvigionamento ne per le proteste ne per la guerra in Ucraina. A parlare è Mario Metallo, delegato regionale di AssoPetroli, l’associazione di categoria dei rivenditori di prodotti petroliferi che rappresenta anche più del 50% delle pompe di benzina in Italia.
«È una psicosi generalizzata ma ingiustificata – spiega Metallo – perché non ci sono problemi di approvvigionamento di nessun tipo, e questo vogliamo sia chiaro. C’è certamente un aumento del costo delle materie prime per i venti di guerra: basti pensare che ieri ci sono stati aumenti di 5-7 centesimi in una sola giornata, ma è una situazione destinata a rientrare».

I depositi sono pieni, gli approvvigionamenti di carburante continuano normalmente e non ci sono blocchi. Probabilmente gli utenti hanno registrato timori per il fatto che ci siano scioperi dei trasportatori, per la guerra, ma nulla fa preoccupare, anzi.


Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Testo dell´informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio

cookie