02 Dicembre 2022
News
percorso: Home > News > Calabria

Isola Capo Rizzuto: "la disabilità ed i disabili possono attendere"

09-11-2022 14:43 - Calabria
Nota dei gruppi: Forza Italia e Siamo Futuro.
Sembrava fosse imminente, a distanza di due anni, ed invece ancora non vi è alcuna traccia della operatività della Consulta della disabilità. Dopo la nomina del garante alla disabilità presentata il 22 luglio 2020 e l'individuazione nella figura della dottoressa Alba Amato avvenuta nei primi mesi del 2022, la stesura di un apposito regolamento, la scelta dei componenti di diritto, ad oggi tutto tace.

Non si conosce il perché, nonostante i ripetuti solleciti da parte della responsabile comunale consigliera Luigina Vallone inoltrati al presidente del consiglio Rizzo ed al sindaco anche nell'ultimo consiglio comunale che si è tenuto il 23 settembre, ad oggi non abbiano avuto inizio i lavori su una questione prioritaria che investe molte famiglie ad Isola.

Ecco quanto è stato scritto in una nota stampa, dalla capogruppo di Forza Italia Luigina Vallone, l'anno scorso: “…la stessa richiamando l'attuale maggioranza, proprio per la lungaggine dei tempi impiegati, con rammarico e amarezza affermava che la disabilità non rappresentasse una priorità per questa amministrazione. Alla stessa nota rispondeva l’amministrazione elencando i vari interventi ai quali aveva dato vita l'amministrazione Vittimberga a favore dei disabili e delle loro famiglie.” Ad oggi però è sotto gli occhi di tutti i cittadini lo stato attuale di abbandono di una tematica così seria ed importante da non essere neppure sbandierata per proclami. La risposta deve darla la comunità di Isola di Capo Rizzuto riflettendo sulla questione disabilità e sulle tempistiche di attuazione delle risposte date agli stessi. Non importa quanto si è detto finora, parlano i fatti non le parole! E ad oggi i fatti dimostrano che nonostante siano passati 2 anni e mezzo dalla mozione, i disabili e le loro famiglie non hanno nessuno che si occupi di loro e che dia voce alle loro problematiche attraverso tavoli istituzionali.

Eppure i disabili ci sono ancora anzi, oggi sono di più rispetto a quelli del 2020; le avversità quotidiane che incontrano insieme alle loro famiglie non sono affatto diminuite soprattutto in tempi segnati dall'emergenza covid. Quali sono le priorità politiche che finora hanno avuto la meglio sulla disabilità? Forse non essendo una questione che produce utile economico ma solo qualche impiccio burocratico non merita attenzione! O la stagione estiva con spese oltre i 500.000 euro?

O forse è più importante spendere i soldi ad una mascotte copiata (da Topolino 1931 del 29/11/1992 – oppure “Ughetta la tartaruga di Lay e Turrini libro edito da Giunti) come Ughetta ultima genialata di questa amministrazione comunale, anziché rendere operativa la Consulta come punto di riferimento per i disabili e le loro famiglie? Qui soltanto 6.000,00 euro! Ed i cittadini aspettano…



Fonte: Redazione

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Testo dell´informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio

cookie