18 Maggio 2024
News
percorso: Home > News > Politica

Migranti, Rapani: lati oscuri sulla vicenda. Piantedosi esemplare

28-02-2023 21:56 - Politica
«A distanza di giorni si contano ancora vite umane disperse nel naufragio del caicco carico di migranti spezzatosi nel mar Ionio. Una tragedia consumatasi al largo delle coste crotonesi che mostra ancora dei lati oscuri. Il barcone sarebbe salpato dalla Turchia ed avvistato da Frontex in acque internazionali. L'Agenzia europea della guardia di frontiera e costiera sottolinea come l'imbarcazione fosse fuori pericolo ma comunque "fortemente sovraffollata". Secondo Frontex "non c'erano segnali di pericolo" ma le motovedette inviate dalle autorità italiane sono state "costrette a rientrare in porto". Delle due, l'una: se l'imbarcazione, come sostiene Frontex, non era in pericolo, perché le motovedette hanno fatto rientro in porto?

Ciò che non torna è anche la fase di partenza. La Turchia è uno Stato membro Ue che ha specifici accordi (economici) che dovrebbe regolamentare sui flussi clandestini. Come lo è la Grecia, nelle quali acque ha navigato il caicco.

Non immaginavo che da certa sinistra radical chic e dai populisti di professione, tutti tranquillamente al caldo col telecomando in mano, potesse arrivare questa virulenta strumentalizzazione su una tragedia del genere. Vite cancellate dalle mani di trafficanti di esseri umani senza scrupoli sui quali l'opposizione, incredibilmente, specula. Se le responsabilità degli scafisti dovessero essere confermate, sono certo che saranno adottate pene esemplari, lunghe e severe. Ringrazio il ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, per l'intervento tempestivo nel far sentire la presenza del Governo». È quanto dichiara il senatore di Fratelli d'Italia e membro della Commissione Giustizia, Ernesto Rapani.


Fonte: Redazione

Invia i tuoi Comunicati a info@redpost.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Testo dell´informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa Privacy
 obbligatorio
cookie