16 Aprile 2024
News
percorso: Home > News > Calabria

Ndrangheta, processo “Stige”: tante assoluzioni. I NOMI

11-11-2023 15:25 - Calabria

Una raffica di assoluzioni e di condanne rideterminate. È questo l’esito della sentenza del processo d’appello nato dall’inchiesta “Stige” della Dda di Catanzaro. In serata a leggere il dispositivo di sentenza emesso dalla Corte d’Appello (seconda sezione penale) è stato il presidente Antonio Giglio (Carlo Fontanazza e Maria Rosaria di Girolamo consiglieri). Sono in tutto 26 le assoluzioni, tra cui quella dell’ex sindaco di Cirò Nicodemo Parrilla. Molte, invece, le pene rideterminate rispetto alla prima sentenza emessa ormai a febbraio del 2021.

Le assoluzioni: Aiello Natale, Aloisio Caterina, Anania Valentino, Arena Tommaso, Bevilacqua Antonio Giorgio, Bombardiere Vittorio, Bruno Giuseppe, Capalbo Francesco, Cerchiara Gabriele, Chiriaco Emanuele, Fazi Paolo, Grillimi Andrea, Russo Gaetano, Clara’ Giuseppe, Esposito Aniello, Farao Silvio, Laurenzano Michele, Malena Cataldo, Maletta Paolo, Miglio Enrico, Murano Ivano, Parrilla Nicodemo, Pucci Giorgio Salvatore, Scarriglia Massimo, Tridico Giuseppe, Zito Valentino.

Pene rideterminate per: Anania Fabrizio 3 anni e 6 mesi (pene residua); Aulisi Campiso Mario 12 anni e 4 mesi; Cerminara Assunta 8 anni e 8 mesi; Aulisi Martino 3 anni; Berardi Giuseppe, 13 anni; Bombardieri Carlo 2 anni; Bonesse Francesco 3 anni; Carluccio Dino 3 anni; Campiso Mario 12 anni e 4 mesi; Cerminara Assunta 8 anni e 8 mesi; Comberiati Luigino 13 anni; Morrone Francesco 13 e 2 mesi; Nigro Alessandro 2 anni; Nikqlla Elton 2 anni; Papaianni Salvatore, 14 anni e 6 mesi; Spadafora Antonio 12 anni e 6 mesi; Spadafora Luigi 13 anni; Spadafora Pasquale 15 anni e 4 mesi; Spadafora Rosario 12 anni e 10 mesi; Farao Giuseppe 13 anni; Malena Pasquale 7 anni.

Condanna confermata per: Barbieri Vincenzo, 14 anni e 5 mesi; Botti Roberto, 3 anni e 3 mesi; Farao Vincenzo, 14 anni; Gallo Giuseppe, 12 anni e 6 mesi; Giglio Vincenzo, 14 anni e 3 mesi; Greco Giuseppe, 13 anni; Nigro Salvatore, 13 anni; Salvato Luigi, 5 anni; Vasamì Piero, 12 anni e 7 mesi.

I beni restituiti
I giudici hanno inoltre revocato la confisca nei confronti di Antonio Giorgio Bevilacqua e della De.Ri.Co. New Geo s.r.l., nonché nei confronti di Giuseppe Clarà e della EW&T s.r.l. Eco Work&Trans, disponendo il dissequestro dei beni e la restituzione agli aventi diritto se non sequestrati per altra causa. E ancora della “Pasticceria Gelateria Siciliana” e ne ordina la restituzione a Natale Aiello se non sequestrata per altra causa; della società agricola “Zito & f ili s.n.c.” e ne ordina la restituzione agli aventi diritto se non sequestrata per altra causa; della “G Plast s.r.l.” e ne ordina la restituzione agli aventi diritto se non sequestrata per altra causa; della “Pianeta scommesse s.a.s. di Aloisio Laura & C” e ne ordina la restituzione agli aventi diritto se non sequestrata per altra causa; nei confronti di Luigino Comberiati quanto alle somme di denaro e ne ordina la restituzione all’avente diritto se non sequestrate per altra causa.



Fonte: Redazione
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Testo dell´informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa Privacy
 obbligatorio
cookie