30 Settembre 2022
News
percorso: Home > News > CURIOSITA'

Pesce d'Aprile: storia, significato e perché si festeggia l'1

01-04-2022 07:13 - CURIOSITA'
Come ogni anno, venerdì 1 aprile 2022 torna la festa degli scherzi, una ricorrenza dalle radici antichissime e poco chiare: è infatti impossibile stabilire con esattezza come mai cade proprio in questo giorno e perché le burle sono accompagnate dall'espressione "pesce d'aprile!". Esistono tre ipotesi che potrebbero fornire una risposta a queste domande: due si svolgono ai tempi dell'antica Roma e una nella Francia dell'età moderna.

La festa degli scherzi nell'antica Roma
Una prima ipotesi sull'origine del pesce d'aprile chiama in causa la festività in onore della dea Cibele, che si teneva ogni 25 marzo nella Roma repubblicana e imperiale. Questa ricorrenza si chiamava Hilaria, dalla parola latina hilaris (giocoso). In modi simili a quanto accadeva nel carnevale medioevale, durante gli Hilaria erano consentiti mascheramenti e scherzi di ogni tipo, anche ai danni di personalità pubbliche. È possibile l'odierno pesce d'aprile affondi le radici proprio qui: il periodo dell'anno è giusto, anche se gli Hilaria non spiegano la presenza del pesce (Cibele era spesso rappresentata accanto a leoni o leopardi).

Le schermaglie amorose tra Cleopatra e Marco Antonio
La storia d'amore fra la regina d'Egitto e il console romano è ricca di aneddoti. Uno di questi racconta di una gara di pesca fra i due amanti, nella quale Marco Antonio rischiava di essere sconfitto: spinto dal proprio orgoglio, ordinò a uno schiavo di attaccare al suo amo le prede, senza farsi scoprire. Cleopatra se ne accorse e ordinò che all'amo di Marco Antonio fosse attaccato un pesce finto. Il collegamento con l'1 aprile regge per la burla e l'animale, dunque ha una logica.

Francia: il capodanno e il pesce d'aprile
Per secoli nei territori dell'odierna Francia il capodanno era stato festeggiato fra il 25 marzo e l'1 aprile, in corrispondenza dell'arrivo della primavera. Il primo giorno di aprile era dedicato ai banchetti e allo scambio di doni in segno di buon augurio per la fine dei rigori invernali e l'inizio della stagione dell'abbondanza. Con l'adozione del calendario gregoriano, nel 1582, il capodanno venne spostato il primo giorno di gennaio. Una possibile origine del pesce d'aprile parte da questo fatto cambio di data: secondo un'ipotesi, si continuarono a regalare pacchi anche all'inizio di aprile, però vuoti, allo scopo di stigmatizzare in modo scherzoso una festa ormai obsoleta. Un'usanza che veniva chiamata, per ragioni purtroppo non chiare, veniva chiamata "poisson d'avril", da cui il pesce d'aprile.

Seconda ipotesi: lo spostamento di capodanno all'1 gennaio non fu recepito immediatamente e molti continuarono a seguire la vecchia tradizione. In molti casi lo facevano non per abitudine o ribellione, bensì per ignoranza: per questo motivo erano chiamati "sciocchi d'aprile", termine che curiosamente richiama il termine inglese April Fool's Day, utilizzato ancora oggi.



Fonte: Redazione

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Testo dell´informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio

cookie