07 Ottobre 2022
News
percorso: Home > News > Calabria

Sbarra (CISL): dal congresso della UST Magna Grecia chiesto un grande patto sociale per la Calabria

09-02-2022 12:50 - Calabria

«Un grande patto sociale» tra Giunta regionale, sindacati e mondo delle imprese «che metta in priorità gli investimenti, il lavoro, la necessità di fare politiche di vera inclusione sociale». E’ quanto ha auspicato il segretario della Cisl, Gigi Sbarra, che oggi è in Calabria per partecipare al congresso della Ust Cisl Magna Graecia, in corso a Feroleto Antico. Parlando con i giornalisti, Sbarra si è soffermato anche sui temi di stretta attualità in Calabria, promuovendo i primi 100 giorni dell’azione di governo alla Cittadella. «Mi pare che il governatore Occhiuto stia aprendo dossier importanti, stia cominciando a fare passi significativamente decisivi», ha rilevato il leader della Cisl.

Ora grande offensiva per gli investimenti in Calabria
«Noi dobbiamo portare avanti l’offensiva di grandi investimenti per adeguare e ammodernare le vie di comunicazione nel Mezzogiorno e in modo particolare in Calabria», ha quindi spiegato Sbarra. «Penso che l’ammodernamento e la riqualificazione della strada statale 106, il potenziamento della rete ferroviaria, il progetto dell’Alta velocità sono questioni che dobbiamo mettere in cima alle priorità da sollecitare e da rivendicare. Oggi ci sono tante risorse che ci arrivano dall’Unione europea, ci sono fonti di finanziamento nazionale, bisogna fare un potente investimento sulle vie di comunicazione e sulle grandi infrastrutture viarie, ferroviarie, portuali, aeroportuali, sulle reti digitali e sulla messa in sicurezza del territorio. Tutto questo oggi – ha proseguito il s egretario della Cisl – può essere alla portata ed è necessario che anche in Calabria il governo regionale, le organizzazioni sindacali, le forze imprenditoriali stringano e lavorino per un grande patto sociale che metta in priorità gli investimenti, il lavoro, la necessità di fare politiche di vera inclusione sociale».

Lavoro grande priorità da affrontare in Calabria
Secondo Sbarra inoltre «il lavoro resta la grande priorità da affrontare e risolvere in Calabria, nel Mezzogiorno e anche nel resto del Paese. Stiamo celebrando i nostri congressi nelle categorie e nei territori. Vogliamo rilanciare la partecipazione, l’impegno della Cisl per sostenere percorsi veri di crescita, di sviluppo, mettendo al centro la qualità e la stabilità del lavoro, soprattutto per giovani e donne, la dignità della persona». «Vogliamo sviluppare – ha continuato il leader della Cisl nazionale – un dibattito con i nostri iscritti, con i nostri dirigenti sindacali. Abbiamo idee, proposte, elaborazioni che mettiamo al servizio dei territori e delle comunità locali, nella prospettiva di aiutare il Paese, anche attraverso l’impegno sociale, a risollevarsi dalle macerie della crisi sanitaria, della crisi sociale, economica, produttiva e occupazionale. Abbiamo formidabili opportunità davanti a noi – ha aggiunto Sbarra – di impegnare ingenti risorse che stanno arrivando dall’Unione Europea per gestire insieme alcune grandi priorità: investimenti sull’innovazione, sulla digitalizzazione, governare questa transizione ambientale ecologica, industriale e poi fare vere politiche di inclusione sociale».

Occhiuto ha aperto dossier importanti
Così poi Sbarra su questo inizio di attività da parte della Giunta Occhiuto: «Mi pare che il governatore stia aprendo dossier importanti, stia cominciando a fare passi significativamente decisivi, penso al tema della sanità, delle infrastrutture, della struttura burocratica della Regione, alla necessità di fare un’azione forte di contrasto al tanto precariato storico. Ci sono dossier importanti che si stanno aprendo e che noi vogliamo sostenere e incoraggiare anche con la nostra azione sindacale».



Fonte: Corriere della Calabria

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Testo dell´informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio

cookie