07 Ottobre 2022
News
percorso: Home > News > Sport

Serie B: sabato amaro per le calabresi tutte sconfitte

12-03-2022 22:17 - Sport
Amarezza Reggina: il Perugia vince nel recupero.
Il Perugia passa al Granillo con una vittoria di misura per 1-0 sulla Reggina. Decide la rete di Burrai nel finale di gara.
Primo tempo con grande intensità, ma senza reti con soltanto qualche vera occasione per parte. Al 19′ Chichizola devia oltre il fondo su tiro di testa di Amione. Poi, al 23′, tocca a Micai che salva su conclusione da fuori area di Burrai.
Ritmo alto anche nella ripresa. Al 61′ un’ottima occasione per i biancorossi non va a buon fine: il portiere amaranto esce a vuoto, Olivieri a porta vuota non riesce a mandare in rete. Al 71′ ci provano i calabresi con Cionek, che sugli sviluppi di un calcio d’angolo colpisce di testa ma Chichizola salva.
Gli umbri sbloccano la gara sul finale: al 91′ Burrai su punizione da fuori area calcia col destro nell’angolo alto e trova il gol della vittoria.
Questo il tabellino della partita:
REGGINA (3-5-2): Micai 5.5; Cionek 6, Amione 7, Di Chiara 6.5; Giraudo 7, Hetemaj 6 (30′ st Bianchi 6), Crisetig 6 (47′ st Kupisz sv), Folorunsho 5.5, Lombardi 6 (11′ st Adjapong 6); Bellomo 6 (11′ st Rivas 5), Montalto 5.5 (11′ st Tumminello 5.5). In panchina: Aglietti, Turati, Franco, Loiacono, Stavropoulos, Ejjaki, Galabinov. Allenatore: Stellone 6.PERUGIA (3-4-1-2): Chichizola 6.5; Sgarbi 6, Angella 6.5, Dell’Orco 6; Falzerano 6 (30′ st Ferrarini sv), Segre 6, Burrai 7, Beghetto 6 (17′ st Lisi 6); D’Urso 5.5 (1′ st Matos 6.5); Olivieri 5.5 (17′ st Santoro 6), De Luca 6 (36′ st Carretta sv). In panchina: Moro, Zaccagno, Ghion, Curado, Zanandrea. Allenatore: Alvini 6.5.ARBITRO: Rapuano di Rimini 6.RETE: 46′ st Burrai.NOTE: terreno in buone condizioni. Spettatori: 3956, di cui 71 ospiti. Ammoniti: D’Urso, Burrai, Crisetig, Stellone (allenatore Reggina), Tumminello, Cionek, Bianchi. Angoli: 5-4. Recupero: 2′; 5′.

Il Cosenza sconfitto da una Ternana in dieci
La Ternana torna a vincere e fa un passo in avanti verso la salvezza. Il Cosenza perde e ha pure da rammaricarsi per aver giocato più di un tempo con l’uomo in più.
Lucarelli cambia pelle alla sua squadra, via il 4-3-3 dentro il 3-5-2 per giocare a specchio con i calabresi. E la mossa paga così come pagano le scelte degli uomini. Succede tutto nel primo tempo. Koutsoupias sblocca il match al 27′ segnando il suo primo gol in maglia rossoverde. La Ternana avanti di un gol si ritrova con l’uomo in meno quando Defendi, al 33′, smanaccia su Caso. Rosso diretto. La partita potrebbe cambiare ma non è così, perché al 41′ Donnarumma segna ancora. Decimo gol in stagione per lui e 2-0 della Ternana sul Cosenza.
Questo il tabellino della partita:
TERNANA (3-5-2): Iannarilli 7; Bogdan 6, Sorensen 7, Celli 6.5; Defendi 4, Koutsoupias 6.5 (24′ st Mazzocchi 6), Proietti 6 (7′ st Agazzi 6), Palumbo 7.5, Martella 6; Partipilo 7 (38′ st Salzano sv), Donnarumma 7.5 (24′ st Diakité 6). In panchina: Krapikas, Furlan, Capone, Rovaglia, Ghiringhelli, Peralta, Boben, Mazza. Allenatore: Lucarelli 7.5.COSENZA (3-5-2): Vigorito 5; Hristov 5.5, Rigione 5.5, Vaisanen 5 (1′ st Di Pardo 5); Situm 6, Kongolo 6 (40′ st Airoli), Palmiero 5.5 (15′ st Florenzi 5), Boultam 5 (1′ st Larrivey 5), Sy 5 (15′ st Liotti 5); Caso 5, Laura 5.5. In panchina: Matosevic, Carraro, Tiritiello, Venturi, Vallocchia, Gerbo, Voca. Allenatore: Bisoli 5.ARBITRO: Baroni di Firenze 5.5RETI: 27′ pt Koutsoupias, 41′ pt Donnarumma.NOTE: giornata soleggiata, terreno in buone condizioni. Spettatori: 2698, di cui 309 ospiti. Espulso al 33′ pt Defendi per comportamento non regolamentare. Ammoniti: Caso, Boultam, Proietti, Sy, Agazzi. Angoli: 3-5. Recupero: 0′; 5′

Benevento-Crotone 3-1, le streghe indicano la strada per la Serie C ai pitagorici
Il match della 29esima giornata di Serie B, giocata al 'Ciro Vigorito', premia i padroni di casa. È infatti il Benevento ad ottenere i 3 punti. Per il Crotone arriva invece l'ennesima sconfitta che lascia i pitagorici al penultimo posto in classifica e li avvicina sempre più alla retrocessione in Serie c.
Il vantaggio sannita al 25' con Moncini, al 27' il Crotone trova il pareggio approfittando di un autogol di Vogliacco. Il nuovo vantaggio giallorosso nel secondo tempo, al 4' ci pensa ancora una volta Moncini. Il tris definitivo arriva al secondo minuto di recupero e porta la firma di Forte che trasforma un calcio di rigore.
BENEVENTO: Paleari; Gyamfi (46' Tello), Acampora, Lapadula (87' Petriccione), Farias (60' Forte), Vogliacco, Glik, Improta, Foulon, Moncini (67' Elia), Ionita. A disp.: Manfredini, Tartaro, Calò, Sau, Masciangelo, Talia, Pastina, Brignola. All. Fabio Caserta
CROTONE: Festa; Golemic, Estevez (61' Kone), Mulattieri, Calapai, Schnegg (73' Sala), Marras (73' Adekanye), Canestrelli (61' Kargbo), Nedelcearu, Awua, Maric. A disp.: Saro, Cuomo, Vulic, Giannotti, Borello, Mogos, Schirò, Cangiano.All. Francesco Modesto
Marcatori: 25' e 48' Moncini (B), autorete Vogliacco, 92' su rig. Forte (B)
Ammoniti: Schnegg (C), Marras (C), Gyamfi (B), Canestrelli (C), Tello (B), Adekanye (C), Improta (B),
Arbitro: Antonio Giua di Olbia. Assistenti: Claudio Gualtieri di Asti e Marco D’Ascanio di Ancona. Quarto Ufficiale: Marco Emmanuele di Pisa. Var e Avar: Livio Marinelli di Tivoli e Gianluca Sechi di Sassari.



Fonte: Redazione

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Testo dell´informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio

cookie