18 Giugno 2024
News
percorso: Home > News > ATTUALITA'

Cirò Marina (Kr): primato su Innovazione per l'IC Casopero

11-07-2023 15:58 - ATTUALITA'
L' Istituto Comprensivo “Casopero” di Cirò Marina (KR) è risultato unico beneficiario nella provincia di Crotone per la realizzazione del progetto “Innovare per educare al sapere”, ottenendo un contributo pari a Euro 20.000,00 relativo alll'Avviso pubblico Misure di sostegno per Biblioteche ed Archivi storici pubblici, Azione: Azione 6.8.3 /POR CALABRIA FESR-FSE 2014-2020 Macro area 1 tipologia di Intervento B – Biblioteche pubbliche scolastiche e/o Universitarie.

l Dirigente Scolastico, Prof.ssa Graziella Spinali, dichiara: “Il concetto di trasformazione e innovazione didattica è in continuo divenire e si arricchisce non soltanto con il contributo della ricerca nazionale ed internazionale, ma anche e soprattutto grazie all'impulso dato dalle scuole. L'Istituto Comprensivo “Gian Teseo Casopero”, ha inteso aderire all'Avviso Pubblico Misure di sostegno per Biblioteche e Archivi storici pubblici poiché ritiene fondamentale la valorizzazione del patrimonio librario e la possibilità di innalzare gli standard di offerta dei servizi culturali attraverso lo sviluppo, la diffusione e l'utilizzo delle innovazioni tecnologiche e delle competenze tecniche nelle attività di valorizzazione, tutela e conservazione, in grado di incoraggiare una maggiore diffusione della conoscenza e fruizione da parte di tutti”.

L'Istituto Comprensivo “Gian Teseo Casopero” con il progetto denominato “Innovare per Educare al Sapere” intende riqualificare, potenziare e innovare la Biblioteca scolastica, da intendersi come spazio educativo per tutti ma anche spazio intergenerazionale, fruibile non solo dagli allievi dell'istituto ma da ragazzi e famiglie di tutto il territorio che, grazie agli strumenti innovativi, i laboratori culturali e di arte si metterà in rete con la comunità locale perché sarà sviluppato uno spazio online della Biblioteca e delle sue attività raggiungibile ovunque e da chiunque.

La stessa Dirigente prosegue: “Obiettivo principale del progetto è dunque quello di rendere la Biblioteca uno spazio di aggregazione culturale e di inclusione sociale oltre che di avanguardia tecnologica in grado di proiettarsi in rete per essere fruibile da chiunque”.

Ciò sarà possibile grazie alla collaborazione con la Fondazione Culturale “Paolo di Tarso” di Roma leader nazionale nel settore della digitalizzazione e innovazione tecnologica per la valorizzazione, tutela e fruizione del patrimonio culturale e librario e all'impegno delle altre associazioni partner grazie alle quali si svolgeranno attività legate allo sviluppo di tutte le capacità degli studenti con una attenzione particolare a quelli con disagio socio-economico, disabilità, Bisogni Educativi Speciali.
La Fondazione Culturale “Paolo di Tarso”, provvederà a rendere una selezione di libri “narranti” con la metodologia dello storytelling multimediale, rendendo questi contenuti accessibili a tutti.

Inoltre, saranno attuati laboratori di educazione alla lettura ed alla scrittura, di sviluppo della psico-motricità, artistico musicali.
Si realizzeranno attività innovative di inclusione, anche per gli alunni con disabilità, grazie all'intervento di educatrici esperte. L'associazione “3×21 i sogni di Saveria” di Cosenza, organizzerà una serie di laboratori con i bambini grazie alla presenza di educatrici specializzate nella consulenza tra pari.
L'Associazione Musicale “Vivaldi” di Cirò Marina (KR) si occuperà di laboratori artistico musicali rivolti agli studenti ed alle loro famiglie promuovendo l'arte e la cultura sul territorio.
Oltre a tali partner di progetto, l'Istituto ha promosso collaborazioni con dell'Associazione “Frammenti” di Cirò Marina (KR), dell'Associazione “A.R.P.A.” di Cosenza e della Krimisa Sport Center di Cirò Marina (KR).

La scuola, anche con questo progetto, assume una forte connotazione “inclusiva” che non si limita a promuovere la partecipazione, l'inclusione e l'apprendimento di tutti gli allievi, a prescindere dagli specifici bisogni educativi di ciascuno, ma che coglie la presenza di alunni con BES o svantaggiati come un'occasione di ripensamento di pratiche educative e didattiche innovative grazie all'utilizzo di strumenti digitali.
Grazie al progetto l'Istituto si apre ulteriormente anche al proprio territorio, con particolare riferimento alle famiglie creando una comunità educante in grado di sostenere i propri studenti nel percorso di crescita e di cittadinanza contribuendo allo sviluppo della conoscenza e della ricerca, promuovendo, anche attraverso la lettura, la crescita civica e democratica degli studenti, dei docenti e dei cittadini, in genere, e la consapevole partecipazione alla vita associata.


Fonte: Redazione

Invia i tuoi Comunicati a info@redpost.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Testo dell´informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa Privacy
 obbligatorio
cookie